Mutui verdi: l'Italia guida l'Europa che punta ai finanziamenti "green"

Mutui verdi: l'Italia guida l'Europa che punta ai finanziamenti "green"

Secondo l'European Mortgage Federation, il nostro Paese vanta il maggior numero di banche che offrono finanziamenti "green".

Anche l'Italia in prima fila nella corsa ai cosiddetti "mutui verdi", i finanziamenti ipotecari concessi con condizioni vantaggiosi a fronte di un miglioramento dell’efficienza energetica dello stabile. A certificarlo è l’Emf (European mortgage federation) che in una recente conferenza a Venezia ha tracciato il punto della situazione del progetto europeo chiamato Energy Efficient Mortage Plan, progetto che punta a creare a livello comunitario un mercato dei mutui green.

A darne notizia è Il Sole 24 Ore dove si legge che il nostro Paese è tra i capofila, sia a livello di partecipazione delle banche sia come prodotti già sbarcati sul mercato. Secondo gli ultimi dati del report "Hypostat 2019", infatti, su un totale di 47 banche coinvolte nel progetto a livello continentale, il nostro Paese è in testa con 10 istituti.

Le banche coinvolte sono Banco Bpm, Bnl-Bnp Paribas, Bper Banca, Cassa Centrale-Credito cooperativo italiano, Crédit Agricole-Cariparma, Friulovest Banca, Monte dei Paschi, la filiale italiana di Société Générale, UniCredit,Volksbank Alto Adige. In questa speciale classifica l'Italia è seguita dal Belgio con 8 istituti, Francia e Germania con 4 a testa e via via gli altri.

In Europa sono almeno 30 prodotti già disponibili che rispondono ai criteri, che si tratti di mutui o prestiti, rivolti a famiglie, imprese o condomini. La speranza è che questo segmento dei finanziamenti possa trainare le richieste di mutui che stanno rallentando nonostante i livello record raggiunti dai tassi, le recenti misure della Bce e i prezzi delle case che in Italia continuano a non crescere.
 
Torna in alto