Iconaleague: tra sorprese e rivelazioni Iconacasa scopre i suoi nuovi talenti

Si è giocata nella tradizionale location di Montesilvano la prima fase del torneo: il secondo atto a marzo 2020 con quarti e semifinali

Tanti gol, grandi giocate e anche un pizzico di agonismo. Ma sempre con un unico obiettivo: divertirsi. La quinta edizione di Iconaleague non ha deluso le aspettative riunendo a Montesilvano oltre 300 persone e regalando momenti di grande spettacolo. 

Si trattava della prima edizione con la formula a 16 squadre: quattro per quattro gruppi con le prime due qualificate per la fase finale del torneo e le altre destinate a giocarsi l’Icona Cup tra marzo e luglio 2020.

GRUPPO A Come da previsione, il girone A è stato ampiamente dominato dalla squadra del direttivo: tre vittorie su tre e quindi qualificazione a punteggio pieno. Solo Tibie e Peroni ha mantenuto il passo, ma dopo le vittorie nelle prime due gare, anche il team nero-verde ha dovuto cedere il passo a Iconacalcio (sconfitta 2-4 nella gara con in palio il primo posto). Chiude al terzo posto New Milona che dopo due pesanti sconfitte nell’ultimo match riesce a battere Real Capitanata che invece torna a casa con tre sconfitte su tre, e un misero bottino di soli 4 gol realizzati.

GRUPPO B Più equilibrato il girone B: due squadre terminano al primo posto a 7 punti ma Spartak Premium si qualifica come prima rispetto a Euroansa per maggior numero di gol segnati dopo un pirotecnico pareggio (l’unico di tutto il torneo con tanto di espulsioni) nell’ultima gara. Terza piazza per Real Milano che è riuscita a battere A.S. Roma (finita invece ultima) Nell’ultima e inutile gara per 5-3: cercheranno entrambe il riscatto in Iconacup 

GRUPPO C Girone dominato in lungo e in largo dalla debuttante Atletico Emily: la squadra capitanata da Bruno Topolini passa come prima a punteggio pieno dopo tre vittorie nette e convincenti. Secondo posto, invece, per l’All Star (6 punti) che dopo un esordio difficile (sconfitta 2-4 contro la capolista) ha conquistato due vittorie, una a tavolino contro Barcegnola, l’altra molto combattuta contro l’Atletico Madrink (3-1): quest’ultimi, nonostante il largo successo (6-1) della prima gara, sono incappati infatti in due sconfitte e devono accontentarsi del terzo posto. Barcegnola ultimo a zero punti.

GRUPPO D È stato il girone più equilibrato ed emozionante con tre squadre finite a pari punti (6): a dispetto delle previsioni, i campioni in carica di Old Bologna hanno dovuto sudare le proverbiali sette camice per qualificarsi come seconda solo grazie alla differenza reti (+12) rispetto ai ragazzi di Publi e Deportivo la Carona, le due grandi rivelazioni del torneo che finiscono rispettivamente terza (+11) e prima (+21). Ultima Manzo Team con il triste record di peggior difesa e peggior attacco della competizione.

Classifica marcatori: una poltrona per tre 

Non c’è un vero padrone della classifica cannonieri. Al termine della prima fase, infatti, sono ben tre i calciatori sul gradino più alto del podio: si tratta di Cocorullo, Fornasari (Dep.La Carona) e Fornari (Atletico Emily) tutti a quota 12. Segue Pastore (Publi) a 10, di Giorgio (Old Bologna) e Topolini (Atletico Emily) con 9 reti. Con 3 partite ancora da giocare, tutto può ancora succedere nella fase finale.

 

Leggi tutto...

Iconacasa entra nella galassia di Lombardia Uno: il franchising diventa sponsor dei dirigenti

Quest’anno la collaborazione tra il franchising immobiliare e il centro tecnico-scuola calcio Milan compie un ulteriore salto di qualità

Lombardia Uno e Iconacasa sempre più vicini. Quest’anno il franchising immobiliare diventa infatti sponsor ufficiale dei dirigenti accompagnatori della società designata come Centro Tecnico e Scuola Calcio Milan: l’inconfondibile marchio sarà quindi presente ogni weekend su tutti i campi della regione.

La sinergia fra Iconacasa e Lombardia Uno nasce tre anni fa quando Daniel Planta, adesso membro del direttivo del franchising, ha iscritto suo figlio nella categoria pulcini: da quel momento Daniel non solo lo ha seguito in tutto il suo percorso di crescita ma ha anche supportato la società sportiva diventandone dirigente accompagnatore aiutando tanti ragazzi a seguire la loro passione: il calcio, ma seguendo sempre la disciplina sportiva con grande attenzione alla salute.

Nascono così le sponsorizzazioni di manifestazioni ed eventi che si tengono ogni anno nel Centro Sportivo Sant’Ambrogio, culminati con la prima edizione del Torneo Iconacasa che lo scorso 2 Giugno ha visto protagonisti 24 squadre e centinaia di ragazzi fra Esordienti, Pulcini e Primi Calci. Quest’anno la collaborazione fra Iconacasa e Lombardia Uno compie un ulteriore salto di qualità: il marchio del franchising sarà presente sull’abbigliamento di tutti i dirigenti che accompagneranno i ragazzi sui campi nelle varie categorie, dai Piccoli Amici alla Juniores.

 

Leggi tutto...

Primo Trofeo Iconacasa: a Milano una festa dello sport per i più piccoli

Al centro sportivo Sant'Ambrogio di Milano si è celebrato il primo torneo pulcini sponsorizzato da Iconacasa.

Calcio e divertimento nel segno di Iconacasa. Si è celebrato nel Centro Sportivo Sant’Ambrogio il primo trofeo Iconacasa categoria pulcini 2009: una giornata interamente dedicata allo sport in cui i veri protagonisti sono stati i bambini.

L’evento ha riunito nell’impianto milanese tutte le scuole calcio della Lombardia: 20 squadre con oltre 200 bambini seguiti da allenatori e dirigenti hanno vissuto una domenica decisamente diversa dal solito, sfidando il primo sole estivo per contendersi la vittoria finale. 

Dopo numerose sfide con gironi all’italiana, ad alzare il trofeo al cielo sono state le giovani promesse del Cimiano. Oltre alla squadra campione, sono stati premiati anche il miglior portiere e l’autore del gol più bello, Filippo Vandoni, della squadra di casa.

Ad organizzare il torneo, insieme a Paolo e Davide Gatti e Paolo Giuliani, c’era lo staff Iconacasa Lombardia: Daniel Planta, Riccardo Colucci, Matteo De Cosmo, Gioele Sponcichetti e Maurizio Mastropierro che hanno preparato l’evento, assistito i ragazzi e arbitrato le partite.

“Abbiamo spiegato quanto sono importanti i valori Iconacasa nella vita di tutti giorni – ha detto a fine evento Daniel Planta - ai ragazzi abbiamo detto di continuare a portare avanti il loro sogno, di credere nel futuro e avere più coraggio”. L’evento è stato un successo tanto che è già pronta la seconda edizione, prevista a settembre.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS