Mercoledì, 27 Novembre 2019

Lunedì 2 dicembre è il "Tax day": inizio mese amaro per i contribuenti

Sarà un primo lunedì di dicembre amaro per i contribuenti italiani: scadranno infatti una serie di importanti adempimenti fiscali.

Una data rossa sul calendario di Dicembre, ma non si tratta delle tanto attese feste natalizie. Lunedì 2 dicembre sarà, infatti, il giorno in cui scadranno tutti gli adempimenti e versamenti previsti generalmente per la fine di novembre: questo questa data i contribuenti dovranno regolare i conti dichiarazione dei redditi per l’ex Unico, acconti Irpef, Ires e Irap per Partite Iva, seconda rata della pace fiscale o rientro nella Rottamazione ter tramite la riapertura dei termini ed esterometro.

SCADENZE E DICHIARAZIONI La scadenza per chi dichiara le imposte con il modello Redditi (reddito persone fisiche, società di persone, società di capitali, Irap), in realtà, sarebbe fissata a fine settembre. Tuttavia, il Decreto Crescita (34/2019) ha stabilito che il termina slitti a fine novembre, ma visto che il 30 cade di sabato, il termine ultimo passa al 2 dicembre 2019.

Stessa scadenza anche per altri due adempimenti dichiarativi: la comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva del terzo trimestre, e l’esterometro di ottobre.

VERSAMENTI E PACE FISCALE Lunedì cruciale anche per chi deve pagare le imposte, nello specifico l’acconto Irpef, Ires e Irap. Anche in questo caso l’intervento del decreto fiscale ha modificato leggermente il meccanismo. I contribuenti dovranno pagare solo il 50% (e non il 60%), in attesa del conguaglio che dovrà essere pagato a giugno.

Per quanto riguarda la pace fiscale, chi aveva già aderito alla rottamazione ter ma senza pagare la prima o unica rata entro la fine di luglio, può rientrare nella pace fiscale sanando la propria posizione entro il 2 dicembre. Si tratta, di fatto, di una riapertura dei termini a cui può aderire solamente chi aveva aderito alla pace fiscale entro il 30 aprile.

I contribuenti che, dopo l’invio della dichiarazione, si accorgono di non aver indicato nel modello tutti gli elementi utili, o di aver commesso degli errori, hanno diverse soluzioni per rimediare, con diverse tempistiche. La prossima data utile è quella del 2 dicembre (la data “ufficiale” è il 30 novembre, che quest’anno è però un sabato): entro quel giorno si può presentare il modello Redditi Pf 2019 barrando la casella «correttiva nei termini» sul frontespizio. Chi si accorge dell’errore dopo il 2 dicembre, può comunque inviare un modello Redditi Pf 2019 entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello della dichiarazione da integrare (cioè entro il 2024), indicando nel frontespizio il codice “1”.

Leggi tutto...

Iconaservice: un muro mobile per ingrandire il tuo living

La parete semovibile è un sistema semplice per suddividere un ambiente a seconda del numero di ospiti da accogliere.

Migliorare la qualità e la fruibilità degli ambienti senza modificare la metratura dell’appartamento. È stata questa l’idea da cui sono partiti i nostri tecnici di Iconaservice nel progetto che vi presentiamo questo mese.

La soluzione oggetto di restyling era un ampio appartamento di 110 mq con una zona giorno, composta da un grande ambiente living con angolo cottura, e una notte con due camere da letto e un bagno più un ulteriore piccolo wc di servizio sul terrazzo. Entrambe le zone avevano doppio affaccio.

La ristrutturazione ha previsto l’abbattimento e ricostruzione di gran parte dei muri tramezzi per variare la distribuzione degli ambienti: la zona notte è stata interamente spostata sull’affaccio esterno con la creazione di un secondo bagno mentre la zona giorno è stata interamente spostata sull’affaccio interno in modo da sfruttare pienamente l’ampio e luminoso terrazzo. Infine il piccolo wc di servizio esterno è stato ristrutturato venendo trasformato in un box doccia a servizio del primo bagno.

Inoltre i nostri tecnici hanno scelto una soluzione innovativa per dare ulteriore versatilità all’appartamento. Si tratta di una parete semovibile, un sistema comodo e semplice da usare per suddividere ulteriormente l’ampia zona living a seconda del numero di ospiti da accogliere in casa.

  • Pubblicato in Design
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS