Articoli filtrati per data: Martedì, 08 Ottobre 2019

Case su più piani ma con spazi ristretti: la soluzione sono le scale a pedata alternata

Il collegamento verticale viene risolto in maniera moderna, elegante ed efficiente.

Ville su più piani, appartamenti con soppalco o attici con mansarda. In tutti questi casi un adeguato collegamento verticale è un elemento essenziale che va studiato in anticipo e nei dettagli. Non sempre, però, lo spazio a disposizione è sufficiente per una scala normale e certe volte non basta nemmeno per una scala a chiocciola. L’unica soluzione praticabile, allora, diventa la scala a gradini sfalsati.

Si tratta di una scala particolare in cui ogni gradino è studiato per essere di appoggio solo per uno dei nostri piedi: lungo la scala si susseguono così pedate solo per l'appoggio del piede sinistro a pedate solo per il piede destro. L’ingombro corrisponde all’incirca alla metà rispetto ad una scala normale. Intagliando i singoli gradini a metà della loro larghezza si raddoppia l’area utile del gradino sottostante. Inoltre, con l’aggiunta di un corrimano, la scala diventa molto sicura anche se piuttosto ripida.

Questa soluzione apparentemente può sembrare scomoda ma, una volta sperimentata e capito il meccanismo, salire e scendere diventerà molto naturale. Al tempo stesso il collegamento verticale verrà risolto in maniera moderna, elegante e efficiente.

  • Pubblicato in Design
Leggi tutto...

Case di pregio, con i Giochi Olimpici Milano sorpassa Roma

Secondo lo studio di Engel & Völkers e Nomisma, il capoluogo lombardo supera la Capitale per prezzi e domanda

Il rallentamento della crescita economica e l'incubo stagnazione non penalizzano il mercato italiano delle case di pregio. È quanto emerge dal Market Report Milano/Roma H1 2019 realizzato da Engel & Völkers in collaborazione con Nomisma e pubblicato da Il Sole 24 Ore: analizzando i dati, infatti, emerge come il recupero dei prezzi del settore residenziale proceda lentamente mentre il segmento lusso continua a non conoscere crisi.

Secondo il report a Milano si sta verificando una vera e propria corsa al mattone di pregio, indotta dalla percezione di un prossimo rialzo dei prezzi e dai tassi particolarmente vantaggiosi. Milano è infatti una delle poche città che stanno registrando da alcuni trimestri valori in lieve salita. Il trend del mercato premia oggi soprattutto i bilocali da mettere sul mercato degli affitti brevi, un investimento che può avere valori elevati se l’immobile si trova nelle zone del centro e in edifici di pregio. Cresce anche l’interesse degli investitori, oltre che in Centro storico, per gli immobili vicini ai poli universitari, ospedalieri e agli headquarter delle grandi aziende.

Una grande spinta al mercato milanese viene sicuramente dall'assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2026: "L’euforia per l’assegnazione dei Giochi -ha dichiarato al quotidiano economico Roberto Magaglio, Licence Partner presso Engel & Völkers Milano - si è propagata a tutta la città. A essere premiate sono soprattutto le zone vicine ai mezzi di trasporto e alle infrastrutture presenti e future".

Va in difficoltà, invece, il settore delle case di pregio a Roma: le zone più dinamiche per volume di compravendite e locazioni sono, oltre al Centro Storico, anche Parioli, San Giovanni ed Eur. Il maggiore interesse si è concentrato nelle aree di Trastevere, Monteverde Vecchio e Gianicolo, dove si concentra anche la vita mondana.

 
Leggi tutto...

Risparmi e detrazioni: è il momento giusto per cambiare gli infissi di casa

Siamo ormai in autunno e con i primi freddi conviene sostituire gli infissi: gli esperti di Habitissimo hanno spiegato i vantaggi

L'autunno è ormai arrivato e con esso i "primi freddi". Prima che l'inverno faccia sul serio, quindi, conviene pianificare in anticipo la sostituzione di vecchie finestre e porte finestre della nostra casa. Tra detrazioni e risparmi, infatti, ci sono tanti buoni motivi per non rimandare dei lavori che possono sembrare di secondo piano, ma sono in realtà molto utili.  A spiegare i vantaggi ci hanno pensato gli esperti di Habitissimo, la piattaforma online di servizi di professionisti dedicati alla casa. 

1 Risparmio energetico: La presenza di spifferi e vetri singoli sono una delle cause principali di dispersione termica con perdite che raggiungono il 25%. Riparazioni? No, la soluzione più efficace è il cambio dell’infisso.

2 Detrazioni: La sostituzione degli infissi rientra nel bonus ristrutturazioni per l’anno 2019, e quindi gode di una detrazione IRPEF del 50%. 

3 Spese ammortizzabili: Vale la regola secondo cui spendendo di più si risparmia di più, perché con un buon prodotto si avrà un potere isolante maggiore e si ridurranno maggiormente le spese per riscaldamento e raffrescamento della casa. 

4 Più valore per la casa: Tutti conoscono i problemi connessi alla presenza di infissi scarsamente isolanti. Il cambio degli infissi è un investimento che aumenterà il valore della propria casa.

5 Sostituzione infissi è un'attività di edilizia libera: La sostituzione ed il rinnovamento di infissi rientra nei lavori di edilizia libera ovvero lavori che non richiedono titoli abilitativi, trattandosi di manutenzione ordinaria. 

Leggi tutto...

Mutui verdi: l'Italia guida l'Europa che punta ai finanziamenti "green"

Secondo l'European Mortgage Federation, il nostro Paese vanta il maggior numero di banche che offrono finanziamenti "green".

Anche l'Italia in prima fila nella corsa ai cosiddetti "mutui verdi", i finanziamenti ipotecari concessi con condizioni vantaggiosi a fronte di un miglioramento dell’efficienza energetica dello stabile. A certificarlo è l’Emf (European mortgage federation) che in una recente conferenza a Venezia ha tracciato il punto della situazione del progetto europeo chiamato Energy Efficient Mortage Plan, progetto che punta a creare a livello comunitario un mercato dei mutui green.

A darne notizia è Il Sole 24 Ore dove si legge che il nostro Paese è tra i capofila, sia a livello di partecipazione delle banche sia come prodotti già sbarcati sul mercato. Secondo gli ultimi dati del report "Hypostat 2019", infatti, su un totale di 47 banche coinvolte nel progetto a livello continentale, il nostro Paese è in testa con 10 istituti.

Le banche coinvolte sono Banco Bpm, Bnl-Bnp Paribas, Bper Banca, Cassa Centrale-Credito cooperativo italiano, Crédit Agricole-Cariparma, Friulovest Banca, Monte dei Paschi, la filiale italiana di Société Générale, UniCredit,Volksbank Alto Adige. In questa speciale classifica l'Italia è seguita dal Belgio con 8 istituti, Francia e Germania con 4 a testa e via via gli altri.

In Europa sono almeno 30 prodotti già disponibili che rispondono ai criteri, che si tratti di mutui o prestiti, rivolti a famiglie, imprese o condomini. La speranza è che questo segmento dei finanziamenti possa trainare le richieste di mutui che stanno rallentando nonostante i livello record raggiunti dai tassi, le recenti misure della Bce e i prezzi delle case che in Italia continuano a non crescere.
 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS