Reti e aggregazioni immobiliari 2020: agenzie ancora in crescita ma calano le compravendite In evidenza

Reti e aggregazioni immobiliari 2020: agenzie ancora in crescita ma calano le compravendite

Il tradizionale report di Gerardo Paterna certifica l'aumento del numero di agenzie immobiliari in Italia ma anche l'effetto della pandemia sul mercato

Crescono le agenzie immobiliari e si consolida il sistema Franchising ma la pandemia trascina al ribasso le compravendite. È questo, in breve, il sunto di “Reti e aggregazioni immobiliari 2020", il report realizzato da Gerardo Paterna che analizza nel dettagli l'andamento e la struttura del mercato immobiliare italiano nell'anno appena concluso.

Lo studio, elaborato in base ai dati raccolti da Infoimprese, siti web e addetti stampa dei network, prende in esame il numero complessivo di agenzie immobiliari sul territorio nazionale, le reti immobiliari di una certa rilevanza e rappresentative del mercato nazionale con l’inclusione delle agenzie operanti nel settore residenziale/turistico/prestige/impresa e infine anche le Multiple Listing Service (MLS).

Secondo l'analisi, nel 2020 le agenzie immobiliari in Italia hanno superato quota 49 mila (per la precisione 49.396) con un aumento del 6,6% rispetto all'anno precedente, mentre il sistema franchising ha registrato una crescita leggermente inferiore: +3,8% con oltre 5mila network. La percentuale di franchising sul totale delle agenzie quindi scende, seppur di poco, al 10,88% (-0,3%)

 

L'andamento di compravendite e numero di agenzie immobiliari dal 2003 al 2020 - GerardoPaterna.com

Sul quadro delle compravendite pesa ovviamente l'epidemia da Coronavirus che a partire da febbraio e a momenti alterni non solo ha stravolto e bloccato le abitudini degli italiani, ma ha anche minato le certezze di tante famiglie italiane. Le transazioni sono così diminuite e dalle oltre 603mila del 2019 sono scese sotto quota 500mila (494.000).

"Il fattore pandemico in corso non ha ancora attutito l’inerzia positiva ereditata dal 2019 - spiega Gerardo Paterna nel commento allo studio - valuteremo nei mesi a venire se la riduzione della mobilità ed il trasferimento delle attività di reclutamento online, potranno costituire elemento frenante alla crescita. Il sistema di franchising immobiliare continua a seguire, con una lieve differita, l'andamento del mercato delle compravendite. Le aggregazioni possono giocare un ruolo chiave nella percezione dell'agente immobiliare da parte del mercato - conclude Paterna - ma necessitano di di coesione di metodo ed un incremento di visione e sperimentazione. Il settore è sempre frammentato e bisognoso di progetti aggregativi con una visione di lungo periodo per poter competere in un mercato globalizzate".

A livello nazionale Iconacasa, superando quota 100 agenzie, si conferma rappresentando il 2% dei punti vendita sul territorio.

Ultima modifica ilMartedì, 05 Gennaio 2021 11:41

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Torna in alto