Banca d'Italia, tassi stabili e prestiti in aumento

Banca d'Italia, tassi stabili e prestiti in aumento

I dati del report Banche e moneta diffuso dalla Banca d’Italia: i tassi sui prestiti erogati alle famiglie per l’acquisto di abitazioni si sono attestati all’1,62%

A ottobre i tassi sui mutui si sono attestati all’1,62%, in lieve aumento rispetto alla media dell’1,61% di settembre, e i prestiti al settore privato sono aumentati del 4,2%. È quanto emerge dal report Banche e moneta diffuso dalla Banca d’Italia.

Nel mese analizzato i tassi di interesse sui prestiti erogati alle famiglie per l’acquisto di abitazioni si sono attestati all’1,62% (1,61% a settembre), mentre quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo al 7,76% (7,89% nel mese precedente).

I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono stati pari all’1,29%, come a settembre: quelli per importi fino a 1 milione di euro sono stati pari all’1,78%; mentre i tassi sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia si sono collocati allo 0,99%.

Secondo i dati di Bankitalia, a ottobre i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti del 4,2% sui dodici mesi. Erano aumentati del 3,8% a settembre.

Aumentati, anche se in misura minore, i prestiti alle famiglie, saliti del 2,1% per cento sui dodici mesi (come a settembre), mentre quelli alle società non finanziarie sono aumentati del 7,4% (6,8% nel mese precedente).

Ultima modifica ilMartedì, 15 Dicembre 2020 14:55

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

Torna in alto