Dal distanziamento agli appuntamenti: il vademecum per le agenzie

Dal distanziamento agli appuntamenti: il vademecum per le agenzie

Il documento, preparato da Anama, Fiaip e Fimaa ha l'obiettivo di regolamentare la ripresa dell'attività degli agenti immobiliari

Le agenzie immobiliari sono state fra le prime a riaprire nella cosiddetta "Fase 2" ma la parola d'ordine è, ovviamente, sicurezza per i lavoratori e i clienti. Per questo le tre principali associazioni degli agenti, Anama, Fiaip e Fimaa, riunite nella Consulta interassociativa nazionale dell'intermediazione immobiliare, hanno preparato e proposto al Governo un vademecum per gli uffici.

Il Documento ha l'obiettivo di regolamentare la ripresa dell'attività mettendo nero su bianco tutte le misure precauzionali che devono adottare gli agenti immobiliari dentro e fuori la propria agenzia durante lo svolgimento della loro attività lavorativa nei prossimi mesi.

Le regole nei locali delle agenzie
Distanziamento delle scrivanie, uso di dispositivi di protezione individuale, igiene ambientale con una frequenza di pulizia di almeno due volte al giorno e successive sanificazioni periodiche; accessi regolamentati e scaglionati secondo precise modalità:
- ampliamento delle fasce orarie;
- nei locali fino a 40 metri quadrati, accesso di una sola persona alla volta, oltre ad un massimo di due operatori dell'agenzia;
- nei locali di dimensioni superiori a 40 metri quadrati, l'accesso sarà regolamentato in funzione degli spazi disponibili, differenziando, se possibile, i percorsi di entrata e di uscita.

Misure per lo svolgimento dell’attività
Previste regole precise:
1. incentivare il massimo utilizzo di supporti e strumenti telematici e digitali per contatti video e telefonici con la clientela, riducendo al minimo i contatti “in presenza”;
2. incentivare il massimo ricorso alla digitalizzazione di tutta la documentazione immobiliare utile per le trattative di locazione e compravendita e relativo utilizzo in modalità prevalentemente telematica (servizi fotografici, virtual tour e video di immobili e similari);
3. incentivare, se possibile, lo smart working - lavoro agile per eventuale personale amministrativo e/o di segreteria riducendo al minimo indispensabile il numero di persone presenti nei locali;
4. utilizzo di postazioni singole nelle agenzie, con rispetto delle distanze, evitando condivisione di strumenti quali telefoni e computer;
5. incentivare gli incontri con i clienti in agenzia solo su appuntamento;
6. incentivare l'avvio di procedure utili a limitare la contestuale presenza delle parti contraenti in Agenzia.

Il rapporto con il cliente
Vanno rispettate le disposizioni generali di distanziamento e uso di mascherine e guanti. La visita pertanto non potrà essere svolta preferibilmente da più di tre persone alla volta compreso l'agente immobiliare per evitare assembramenti. In caso di visite consecutive, le stesse dovranno essere previste con un intervallo di tempo utile ad impedire sovrapposizioni di clienti. 

Le agenzie provvederanno ad adempiere agli obblighi informativi sulle misure di salvaguardia, tramite appositi avvisi collocati in modo facilmente visibile e/o comunicati con altre modalità agli interessati.
Dovrà dotarsi anche di scorte per eseguire gli appuntamenti in sicurezza (mascherine, guanti ovvero igienizzante, proteggi-scarpe), fornendo i necessari dispositivi al cliente se ne fosse sprovvisto.

Torna in alto