Immobili del Demanio all'asta: dalla prima tranche incassati 18 milioni

Immobili del Demanio all'asta: dalla prima tranche incassati 18 milioni

L'operazione si è chiusa con 18 beni aggiudicati tra edifici residenziali, commerciali, ex caserme, terreni e immobili storici

Vendite del Demanio, adesso si fa sul serio. Si è infatti conclusa l'asta della prima tranche di 18 immobili appartamenti allo Stato. L'operazione si è chiusa con l'aggiudicazione di 18 dei beni disponibili per un valore complessivo di 18.387.940,77 euro: l’operazione ha riguardato edifici residenziali, commerciali, ex caserme, terreni, immobili storici, strutture industriali e direzionali.

Le sedute d'asta per assegnare gli immobili del primo bando si sono svolte il 16 e il 17 ottobre tramite la Rete aste notarili (Ran) del Consiglio Nazionale del Notariato utilizzando la modalità telematica. Collegandosi alla piattaforma dagli studi notarili su tutto il territorio italiano i soggetti interessati hanno potuto partecipare alle aste via web ed effettuare rilanci anche a centinaia di km dall'immobile, abbattendo le distanze grazie alla garanzia notarile. 

Sono stati quindi venduti una porzione della Caserma Mameli di Bologna, aggiudicata a un prezzo finale di 857.250 euro, dopo ben 25 rilanci; a Milano il Capannone Industriale di via Guglielmo Silva, che occupa un’area di oltre 900 mq nel distretto Citylife, è stato aggiudicato per 4.105.000 euro rispetto al prezzo di partenza di circa 3.400.000 euro.

Sempre a Milano, l’asta per l’Appartamento Loft Porta Ticinese ha coinvolto 4 partecipanti e si è chiusa dopo 12 rilanci raggiungendo un prezzo finale di 1 milione di euro. A Fermo la Vecchia Stazione, utilizzata come parcheggio di autobus, è stata aggiudicata per 1.550.000 euro con un rialzo del 136% rispetto alla base d’asta.

Tra i beni venduti di maggior valore ci sono anche l’area ad uso campo da golf a Rosolina, in provincia di Rovigo, la Palazzina Forte della Rocca, nel borgo storico di Bergamo Alta, e l’ufficio di Via Colli situato in una zona residenziale di Torino. Inoltre il locale ristorante in piazza San Pancrazio a Firenze, è stato aggiudicato con un rialzo di quasi il 19% sulla base d’asta.

Si tratta solo del primo dei tre bandi nazionali di vendita di immobili statali pubblicati dall'Agenzia guidata da Riccardo Carpino il 18 luglio scorso. Entro il 15 novembre verrà invece assegnato il secondo pacchetto di dismissioni relativo a 37 asset più impegnativi dal punto di vista progettuale. Mentre il terzo bando, anch'esso con scadenza al 15 novembre, riguarda sei beni per i quali è possibile presentare sia un'offerta unitaria per più lotti, sia offerte per singoli lotti. In totale 43 beni per un valore messo a bando di 98 milioni di euro.

 

 

Torna in alto